Notizia del 14/02/2014

Bresciaoggi - Taxi Per Non Vedenti Convenzione Rinnovata 


BRESCIA. Il Comune ha rinnovato la convenzione con l´Unione italiana ciechi per il trasporto di non vedenti tramite taxi. Lo ha annunciato ieri l´assessore ai Servizi Sociali Felice Scalvini.
La sperimentazione è stata attivata nel 2008 e si è consolidata negli anni successivi. I beneficiari sono ciechi e ipovedenti residenti in città tra i 18 e i 65 anni.
In concreto, l´Uici si occupa di emettere e consegnare al Comune per la convalida i buoni spesa da utilizzare entro 60 giorni dall´emissione. Hanno un importo di 6 euro ciascuno e i taxisti, che operano nell´ambito del contratto di servizio con la cooperativa Radiotaxi per il trasporto disabili, si impegnano al momento del ritiro a controllare l´identità del beneficiario.
Al massimo, per ogni corsa ne possono essere utilizzati due. Il Comune mette a disposizione l´equivalente di 1.500 buoni spesa, e si impegna a corrispondere il controvalore alla Cooperativa.
Con questa e con altre iniziative, dagli accordi con le organizzazioni di volontariato a quelli con le agenzie di trasporto, l´Unione italiana ciechi intende garantire il diritto alla mobilità degli associati ed incentivarne l´autonomia. Anche l´Amministrazione comunale è impegnata su questo fronte.
Nella Conferenza stampa post giunta con il sindaco Emilio Del Bono, l´assessore Scalvini ha sottolineato che si tratta di una forma di «collateralità sociale». Ha annunciato anche l´avvio di una piccola riqualificazione del parco automezzi per il trasporto sociale che verrà sostenuta con una forma di pubblicità sui mezzi stessi e senza oneri per l´Amministrazione. «Cerchiamo di mettere in campo iniziative - ha dichiarato - dove tutti ci guadagnano». (NA.DA.)