Notizia del 06/09/2008

Giornale Di Brescia - Ticket-Taxi: Esteso L'Utilizzo Agli Ipovedenti

La decisione dell'Assessorato ai servizi sociali del Comune visti gli ottimi risultati dell'accordo con Uici e Radiotaxi Ticket-taxi per ciechi: esteso il numero dei beneficiari

Ticket-taxi per i ciechi e anche per gli ipovedenti. Visti i buoni risultati ottenuti in seguito all'accordo siglato dall'assessorato ai Servizi sociali del Comune, la sezione bresciana dell'Unione italiana ciechi e la cooperativa Radiotaxi, che consente l'erogazione di buoni del valore di 6 euro a copertura parziale delle spese di trasporto sostenute dai cittadini non vedenti, è stato esteso l'ambito applicativo del provvedimento.
Tra i possibili fruitori del servizio infatti vengono indicate anche le persone riconosciute cieche parziali ai sensi dell'articolo 3 della legge 138/01, ovvero chi gode di «un residuo visivo di 1/20 in entrambi gli occhi, residuo perimetrico binoculare inferiore al 10%».
Esistono però alcune condizioni per poter beneficiare dei ticket: innanzi tutto si deve essere residenti a Brescia, si deve avere un'età compresa tra i 18 e i 65 anni, essere ciechi totali ai sensi dell'articolo 2 della normativa, o come detto, anche ciechi parziali ai sensi dell'articolo 3. I buoni sono distribuiti dalla Sezione bresciana dell'Uici in via Divisione Tridentina 54, in città. Ogni buono vale 6 euro. L'Uici cura l'intestazione del ticket, dal momento che è rigorosamente nominativo. Quattro sono i buoni al mese che possono essere distribuiti.
Non solo, il buono va utilizzato entro 60 giorni dalla data di emissione, solo per corse entro il territorio cittadino, e non ne possono essere utilizzati più di due per ciascuna corsa.
Come evidenziato dall'assessorato ai Servizi sociali, i problemi di traffico hanno reso più difficile e pericolosa la mobilità delle persone non vedenti che hanno perso, in alcuni casi, riferimenti significativi e zone relativamente protette, e per loro si rende spesso necessario il ricorso al trasporto sui Taxi.
L'assessore Giorgio Maione ha pertanto voluto sottolineare «l'importanza dell'iniziativa. La città è per tutti opportunità di lavoro, di svago, di relazione. Tutti gli abitanti - ha continuato l'assessore - devono poterne fruire, in assoluta sicurezza e per come è loro necessario. Per questo è fondamentale contribuire a rendere semplice e agevole lo spostamento di ogni cittadino».