Notizia del 27/10/2015

Giornale Di Brescia - Un Musical Per Andare Oltre Ogni Diversità

E' diffusa, purtroppo ancora, l'idea che i bambini non vedenti siano deboli e indifesi. Invece non sono che bambini desiderosi di ridere, giocare, studiare, fare sport, suonare strumenti musicali e soprattutto divertirsi in compagnia». Piera Sciacca, presidente di «Bambini in Braille» lancia il messaggio che da circa un anno porta avanti con una cinquantina di genitori e volontari dell'associazione nata per sensibilizzare ed educare alla valorizzazione di ogni persona come
membro attivo della comunità. «La società in cui viviamo - aggiunge - trascina verso stereotipi che portano spesso ragazzi e adulti a maturare chiusure che rendono difficile la crescita culturale. Intendiamo generare pensieri e azioni di coraggio nella scuola perché anche la sensibilità può essere divulgata». «Bambini in Braille» lo fa con un musical dall'alto valore educativo dal titolo «Nasci, cresci e vivi».
L'allestimento è dell'associazione «Quelli della Rosa Gialla» di Palermo, specializzata nella messa in scena di musical rivolti prevalentemente ai ragazzi in età  scolare, che trattano di inclusione sociale e disabilità . Sabato 31 ottobre, in San Barnaba, doppio spettacolo alle 9.30 e alle 11.30, oltre a quello delle 21. Domenica 1° novembre, la terza replica alle 17 e il giorno successivo il sipario tornerà ad aprirsi alle 9.30 e alle 11.30 (info al 3200664425). Protagonista del musical è Valentino, matricola di psicologia che fa parte dei 170 ragazzi con deficit visivo seguiti nel loro iter di studio dal Centro non vedenti di Brescia. L'iniziativa è promossa in collaborazione con Provincia, Comune, Ufficio scolastico territoriale, Fondazione Asm e Questura. 

WILDA NERVI