Notizia del 26/09/2008

Giornale Di Brescia - Non Vedenti Al Timone

SULZANO - Insegnare ai non vedenti ad andare in barca a vela da soli: è
questa la missione dell'Associazione Homerus, che ieri ha presentato il VI
Campionato Internazionale per non vedenti che si svolgerà dal 2 al 5 ottobre
sulle acque di Sulzano sul lago d'Iseo.
La manifestazione, organizzata in collaborazione con l'Associazione Nautica
Sebina, prevede la partecipazione di dieci equipaggi formati esclusivamente
da non vedenti o ipovedenti, provenienti da Italia, Spagna, Israele, Nuova
Zelanda, Australia e Stati Uniti.
«Un evento sportivo dalla portata veramente internazionale, che rappresenta
un risultato positivo per tutti, per lo sport, per il sociale e per il
nostro territorio» così si è espresso l'assessore provinciale al Turismo
Riccardo Minini, intervenuto alla presentazione della gara insieme al
presidente dell'Associazione Nautica Sebina, Cesare Quaggiotti, e
all'ideatore del progetto Homerus, Alessandro Gaoso.
Quest'ultimo, conclusa la sua carriera sportiva come campione italiano e
mondiale di vela, ha dato il via nel 1996 sul lago di Garda alla prima
scuola Homerus. Dopo poco più di dieci anni di attività i risultati sono
soddisfacenti: sono già più di duecento i ciechi provenienti da tutta Italia
che hanno frequentato i corsi ed ora sanno andare in barca a vela.
«All'inizio del nostro progetto abbiamo incontrato grande scetticismo - ha
raccontato Gaoso - anche da parte degli stessi non vedenti. Ma dopo il primo
approccio, l'entusiasmo, l'orgoglio e soprattutto l'acquisizione
dell'autonomia rendono l'esperienza indimenticabile».
Dello stesso parere anche Giovanni Soldini, testimonial d'eccezione del
progetto Homerus, che ha voluto ricordare il giorno in cui provò a navigare
bendato insieme a Gaoso: «Fu molto simile al mio solito navigare - ha detto
il grande velista - le sensazioni sono le stesse ma ancor più amplificate
perché la mancanza della vista è sostituita dagli altri sensi».
L'appuntamento con l'inizio delle regate, di grado 4 formula match-race, è
previsto per le 10 di giovedì due ottobre a Sulzano.
Le barche saranno riconoscibili dalle vele colorate, marrone antico in alto
e bianco in basso, divenute ormai un simbolo universalmente conosciuto.

Erika Veschini