Notizia del 20/01/2016

Tim Linea Casa - Agevolazioni Internet Per Non Vedenti Totali - Gestione Disservizi

Riceviamo questa importante comunicazione da Emanuele Ceccarelli della sede centrale:  

Con riferimento alle agevolazioni Internet Linea Casa per non vedenti totali, ci pervengono numerose segnalazioni, da parte di nostri soci clienti TELECOM, che lamentano, soprattutto nel recente passaggio aziendale in TIM e la  pubblicazione dell’offerta commerciale TIM SMART ADSL, la mancata applicazione della riduzione tariffaria per inspiegabili ragioni, il più delle volte riconducibili a scarsa preparazione degli addetti al call center aziendale.

Vi richiamo l’attenzione sul par. 3.3 della Carta dei Servizi per la Linea di Casa (pag. 10), che riguarda le Agevolazioni per Clienti con bisogni speciali.

Tra le varie agevolazioni, appunto, vengono confermate per i nuclei familiari di cui faccia parte un cieco totale:

Internet a consumo – 90 ore di navigazione gratuita, o in alternativa

Internet FLAT o SEMIFLAT – riduzione del 50% dell’importo mensile di abbonamento (tra cui rientra il TIM SMART ADSL)

Fonte del diritto: Deliberazione AGCOM n. 514/07/CONS e n. 202/08/CONS.

Come è noto, per ottenere l’agevolazione, va compilata l’apposita modulistica, reperibile alla pagina https://www.tim.it/assistenza/per-i-consumatori/info-consumatori-fisso/agevolazioni-economiche allegando il verbale medico-legale di cecità totale e copia della carta d’identità.

(*) Nota Bene: la modulistica è distinta a seconda della tipologia di servizio agevolato che verrà richiesto.

Ferme restando le particolari esigenze del singolo, a mio avviso, per la generalità dei casi, allo stato attuale la riduzione del 50% del costo di abbonamento mensile ADSL per chi ha o richiede l’offerta TIM SMART ADSL di tipo flat (CASA o FIBRA) risulta essere la più conveniente.

In ogni caso, vi preciso che eventuali limitazioni applicate da TIM, così come da altri gestori di telefonia fissa, alle agevolazioni Internet Linea Casa per non vedenti totali sono contra legem e passibili di rivalsa da parte dei clienti direttamente interessati (per i clienti TELECOM, i rimborsi dovranno essere gestiti secondo le disposizioni previste all’art. 23, comma 4, delle Condizioni Generali di Abbonamento al Servizio Telefonico, secondo cui: <Ove sia riscontrata la fondatezza del reclamo, anche nell'ipotesi di frode accertata, TIM provvede alla restituzione degli eventuali importi pagati dal Cliente, operando eventualmente anche in compensazione nella successiva Fattura e rimborsando al Cliente gli interessi legali per il periodo intercorrente tra l'avvenuto pagamento e la data del rimborso>).

Ricordate, altresì, che <L'esito del reclamo è comunicato al Cliente per iscritto entro 30 giorni solari dal momento in cui il reclamo è pervenuto> (comma 3, art. 23 citato), a pena di richiesta di corresponsione alla TIM anche dell’indennità per il ritardo nella gestione del reclamo stesso (ex art. 19), oltre, ovviamente, al risarcimento del danno per eventuale mancata applicazione della agevolazione Internet ed altri possibili disservizi.

L’indirizzo a cui inviare i reclami (per RACCOMANDATA A/R) è il seguente:

Telecom Italia S.p.A. Servizio Clienti Residenziali

Casella Postale 211

14100 Asti