Notizia del 14/12/2008

Giornale Di Brescia - La Giornata Del Cieco Tra Ricordo E Solidarieta'

Il ricordo degli «scüdilì», l’apertura dei festeggiamenti per i duecento anni di Braille e la consegna delle medaglie ai veterani dell’associazione. Sono stati questi i momenti salienti della 50° Giornata nazionale del cieco che ogni anno la sezione provinciale dell’Uici (Unione italiana ciechi ed ipovedenti), festeggia come occasione per passare qualche ora in compagnia scambiandosi gli auguri di Natale. La Giornata si è svolta al ristorante «Il Giardino» di Paderno, dove sono state annunciate le iniziative per il bicentenario dalla nascita di Louis Braille. Tra queste la raccolta di fondi per la campagna nazionale a sostegno dei bambini non vedenti presenti nei paesi in via di sviluppo, ai quali si vogliono destinare 10mila tavolette braille. «Per noi - ha sottolineato il presidente provinciale dell’Uici, Claudio Romano - è un’iniziativa fondamentale nel ricordo di un personaggio importantissimo per tutte le persone affette da cecità, che attraverso il metodo di lettura e scrittura da lui inventato hanno potuto migliorare la qualità della propria vita grazie alla possibilità di accedere alla cultura». Nell’occasione, alla quale hanno presenziato il presidente del Consiglio comunale di Brescia Simona Bordonali e quello del Centro non vedenti Lorenzo Albini, sono state consegnate le medaglie ad otto soci Uici da cinquant’anni: Franca Franzoni, Albino Marangoni, Narciso Rubinelli, Alvise Taglietti, Alberto Tomasoni, Giorgio Codenotti, Irma Brutti e Maria Mendeni. Il momento più emozionante della giornata di Paderno è stata la premiazione del primo concorso letterario «Racconta la Memoria» dedicato a Bortolo Salvetti, scomparso alcuni anni fa. Il concorso è stato vinto dallo splendido testo di Walter Ferrari «Gli Scüdilì», capace di raccontare con una commozione profonda, gioie e dolori dei bambini della frazione gardesana di Bogliaco nel 1954, evocando giochi ed amici scomparsi. Chi volesse sostenere la raccolta a favore dei paesi in via di sviluppo, può effettuare la propria donazione nelle modalità indicate sul sito www.uicbs.it, sul quale verrà anche pubblicato l’elenco dei donatori. Davide Lorenzini