Notizia del 23/04/2009

Atletica, Vincendo L'Handicap

Domani al Campo Calvesi si svolgerà il meeting nazionale di atletica leggera per disabili. Raccordo tra gruppo sportivo e Comune per una prima manifestazione di alto livello.

BRESCIA - L’iniziativa, che vedrà l’assegnazione del titolo regionale per ogni singola disciplina, è stata organizzata dal gruppo sportivo Brixia con il patrocinio del comune di Brescia, della Regione Lombardia e del consiglio regionale lombardo dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti (Uici). «È la prima volta che Brescia ospita una competizione di questo livello - spiega l’assessore allo Sport e Tempo libero Massimo Bianchini - il comune vuole essere vicino a queste iniziative. Siamo convinti che con lo sport si possa ottenere molto: è un momento di socializzazione, ed un espediente per fare in modo che la disabilità non diventi un fattore di emarginazione».
G.S. Brixia: una realtà ventennale
Il gruppo sportivo Brixia è nato nel 1989 con l’intento di diffondere la cultura sportiva tra non vedenti ed ipovedenti, raggiungendo risultati agonistici di alto livello: negli anni sono stati conquistati titoli mondiali di tandem, vela e sci. La lungimiranza bresciana ha anticipato considerevolmente le delibere del congresso nazionale della Uici che, solamente nel 2005, ha inserito le discipline sportive tra gli scopi istituzionali dell’associazione.
«L’intento del G.S. Brixia - afferma il presidente della società Roberto Burceni - è ora quello di riuscire a coinvolgere anche i giovani disabili che, solo in rari casi, accettano di inserirsi nel circolo sportivo. Un lieve segnale di inversione di tendenza è la presenza di due adolescenti nella competizione di sabato, l’uno quattordicenne al suo debutto agonistico, l’altro sedicenne campione italiano di salto in alto ipovedenti. Siamo orgogliosi di loro, qualunque sia la prestazione». La competizione sarà aperta ai disabili visivi, non vedenti e ipovedenti, agli amputati, agli atleti in carrozzina, per un totale di 30 partecipanti. La presenza di un numero limitato di sportivi è dovuta al fatto che domenica si svolge a Padova una maratona nazionale piuttosto impegnativa.
Trasparenza sui punteggi
«Devo sentitamente ringraziare il comune di Brescia - sottolinea il presidente del Cip (Comitato Italiano Paralimpico) provinciale di Brescia Angelo Martinoli - spero che questa sinergia continui nel tempo in vista anche di progetti significativi per Londra 2012. Un altro ringraziamento al G.S. Brixia: la scelta di proporre e promuovere un campionato di atletica leggera è stata piuttosto audace, considerato il momento di crisi del settore, soprattutto per il difficile reperimento di giovani. Tuttavia credo fortemente nell’iniziativa». Sia il presidente Uici della sezione di Brescia, Claudio Romano, che il rappresentante della presidenza dell’Uici regionale Paolo Ambrosi, sono convenuti sull’aspetto di utilità dello sport anche come strumento di fuga per gli stereotipi ed i pregiudizi che esistono tra i cittadini circa le limitate possibilità dei disabili. Durante tutta la manifestazione saranno presenti diverse persone che informeranno il pubblico riguardo il punteggio degli atleti nelle varie discipline; dovendo separare le differenti disabilità, l’organizzazione ha ritenuto opportuno che la classifica fosse il più trasparente possibile, anche per i non addetti ai lavori. La gara è valida per l’ottenimento dei minimi per la partecipazione al campionato nazionale che si terrà a Napoli in giugno. La manifestazione inizierà alle 8.30 circa e terminerà intorno alle 18 al Campo Calvesi in Via Morosini.

Roberta Bellino