Notizia del 08/05/2009

Giornale Di Brescia - Auto Bene In Germania La Fiordalisi E Mussinelli, Navigatori Non Vedenti

Nonostante il risultato non sia stato quello sperato, Gilberto Pozza, responsabile della scuderia "Progetto Mite", che permette ad ipovedenti e non vedenti di gareggiare su auto da corsa come navigatori, traccia un bilancio positivo della trasferta in Germania che ha visto coinvolto il gruppo nella prima uscita 2009 al Metz Rallye Classic. «Per la prima volta eravamo presenti con due equipaggi, dice Pozza. A fianco del nostro solito pilota Luciano Viaro, in coppia con Daniela Fiordalisi, avevamo anche il campione argentino Daniel Claramunt con Enrico Mussinelli. Entrambi i navigatori sono bresciani». Da quest’anno la scuderia bresciana ha rafforzato il legame con la squadra della Collezione Storica Lancia, che ha messo a disposizione una Lancia Stratos (nella fotografia) e una Lancia 037. La Stratos si è confermata macchina affidabile, mentre la 037 ha dato fin da subito qualche problema superato anche grazie all’aiuto spontaneo di organizzatori e meccanici appassionati di auto storiche, orgogliosi di avere tra i partenti 2 auto ex ufficiali e con un passato così importante. La 037 di Viaro, tre volte vincitore della Mille Miglia, ha avuto un nuovo problema tecnico poco dopo il via costringendolo al ritiro. «La Stratos invece ha continuato la gara che si è rivelata più insidiosa del previsto. Tutto bene nelle prime due prove dove l’equipaggio ha ottenuto un terzo e un secondo posto poi purtroppo alcuni problemi di navigazione, hanno fatto perdere posti in classifica». Il secondo giorno è stato utilizzato per migliorare l’affiatamento in vista delle gare future, cercando di concludere la gara e rimontare un poco la classifica. Entrambi gli obiettivi sono stati centrati fino a raggiungere la quarantesima posizione su 100 partiti.