Notizia del 17/09/2009

Bresciaoggi - L'Inps Apre Agli Ipovedenti

Romano: il nostro dovere è cercare di soddisfare tutte le esigenze di coloro che hanno problemi visivi

Un vero e proprio sportello per permettere alle persone cieche ed ipovedenti una più facile ed efficace erogazione dei servizi previdenziali forniti dall’inps.
Si tratta del nuovo punto cliente avanzato predisposto negli uffici della sezione di Brescia Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti onlus di via divisione Tridentina 54. Il servizio frutto della convenzione stipulata il mese scorso tra U.i.c.i. e Inps, sarà attivato in via sperimentale da mercoledì 14 ottobre. In questa fase di prima attuazione, il punto cliente sarà aperto per tre ore mensili (nella giornata del secondo mercoledì di ogni mese, dalle 14 alle 17).

LA PROSPETTIVA è quella di una successiva intensificazione dell’attività, con il coinvolgimento diretto del personale in servizio presso la Sezione dell’U.i.c.i. cui sarà affidata una password personale per l’accesso protetto alle banche dati. Presso questo punto clienti i cittadini ciechi o ipovedenti potranno presentare pratiche di competenza dell’Inps come estratto contributivo, variazioni di indirizzo, comunicazione decesso, modulistica on-line, cambio ufficio pagatore, deleghe della riscossione e molte altre. Noi non ci limitiamo – ha detto Claudio Romano presidente U.i.c.i. Brescia – alla tutela degli interessi delle persone non vedenti, ma vogliamo anche soddisfare le loro reali esigenze . Un duplice obiettivo quello svolto da punto cliente avanzato che da una parte – come ha spiegato Antonio Maria Di Marco direttore dell’Inps di Brescia – avvicina il servizio alla cittadinanza e dall’altra decongestiona il front-office dell’Inps .
L’importanza dell’uso sociale della tecnologia è stata sottolineata da Chiara Lazzaroni, responsabile del servizio Innovazione Tecnologica del comune, che ieri ha sostituito l’assessore comunale per le politiche a favore del cittadino Massimo Bianchini.