Notizia del 21/09/2009

Giornale Di Brescia - In Camper Per Prevenire Le Malattie Degli Occhi

Da oggi a sabato screening oculistico a bordo del mezzo attrezzatoDa oggi a sabato 26 settembre la Sezione bresciana dell’Unione italiana dei ciechi e degli ipovedenti Onlus organizza, con la collaborazione della clinica oculistica dell’Ospedale Civile di Brescia e con il patrocinio dell’Asl di Brescia, la «Settimana per la prevenzione delle malattie oculari». Il servizio di screening oculistico, che sarà offerto gratuitamente ai cittadini, riveste una grande importanza sociale perché permette allo specialista di diagnosticare le eventuali patologie potenzialmente pericolose riguardanti la funzione visiva. Con l’aumento dell’età media, crescono le malattie visive nei Paesi industrializzati e in quelli in via di sviluppo: l’80% dei non vedenti sono over 50, tre casi su quattro si possono prevenire o curare Questa la condizione dell’intera popolazione mondiale, la cui età media si alza non solo nei Paesi industrializzati, ma anche in quelli in via di sviluppo. Con l’età, aumentano anche le difficoltà della vista; se è vero che i rischi di cataratta, glaucoma, distacco della retina e degenerazione maculare legata all’età sono in grande aumento e che l’80% delle persone non vedenti (45 milioni di persone) sono over 50, è altrettanto vero che il 75% della cecità nel mondo è evitabile e che la maggior parte di queste malattie è comunque curabile o almeno prevedibile. Il problema delle malattie oculari che colpiscono in particolare la terza età, è naturalmente sentito anche nei Paesi industrializzati che, come l’Italia, vivono un rapido invecchiamento demografico: secondo un rapporto recentemente pubblicato da Eurostat, oggi l’Italia ha l’età media più elevata tra i Paesi Ue ed è addirittura il secondo al mondo per incidenza del numero di anziani dopo il Giappone. Nel nostro Paese sono 23 milioni le persone che hanno difetti visivi. I ciechi totali e parziali sono oltre 130 mila e gli ipovedenti circa un milione. Se è vero che la causa principale del problema è l’invecchiamento è altresì vero che in buona misura dipende anche dalla mancanza di prevenzione, soprattutto in età scolare. In città, i dati sono rilevanti: le persone affette da cecità assoluta o con un residuo visivo fino ad 1/20 sono, infatti, circa 2.300, e diverse migliaia gli ipovedenti gravi. È utile quindi sottoporsi ad un controllo oculistico fin dai primi anni di vita. L’iniziativa è importante perché contribuisce alla diffusione della cultura della prevenzione, non presenta rischi e consente di individuare le malattie o difetti visivi che richiedano un intervento tempestivo. Diagnosticare in tempo patologie quali la degenerazione maculare senile, il glaucoma, le retinopatie ecc, può ridurre i rischi conseguenti. Lo screening, realizzato da una équipe di oculisti della Clinica oculistica dell’Ospedale Civile, sarà svolto a bordo del camper attrezzato messo a disposizione dall’Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità. La campagna permetterà di sviluppare un’efficace prevenzione oculistica a beneficio di numerosi cittadini e di acquisire, nel rispetto della legge in materia di privacy, importanti dati epidemiologici sull’incidenza e sulla prevalenza dei difetti visivi e delle malattie oculari. Quando si pensa al rischio di perdere la vista totalmente o anche solo in parte, l’espressione «prevenire è meglio che curare» non è solo uno slogan, ma corrisponde ad un principio fondamentale che dovrebbe essere alla base dell’educazione sanitaria di ogni cittadino. La sezione italiana dell’Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità offre a tutti i cittadini un servizio di consulenza telefonica attraverso il numero verde 800.068.506 attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 12.30. Il programma della settimana prevede il posizionamento del camper dalle ore 8.30 alle 13 e dalle 14 alle 18 nelle località come di seguito illustrato: oggi: Via Fiamme Verdi Comune di Vestone; domani: Centro commerciale Il leone di Lonato, Via Mantova 36, Lonato; mercoledì 23: Centro commerciale Le Porte Franche di Erbusco, A4 uscita Rovato; giovedì 24: Centro commerciale Il Triangolo di Mazzano; venerdì 25: Centro commerciale Le Piazze Srl e Metalmard, via Luigi Einaudi 3, Orzinuovi; sabato 26: Centro commerciale Freccia Rossa, Via Fratelli Ugoni, Brescia.