Notizia del 17/10/2009

Giornale Di Brescia - Lettera Al Direttore

NON VEDENTI Quel capanno di caccia sul percorso Sulla collina di
Sant’Anna, facente parte del Parco delle colline, il Comune di Brescia ha
realizzato alcuni anni fa un «percorso per non vedenti», attrezzato anche
per scopi didattici. L’iniziativa è stata accolta con favore dalla
popolazione residente e non, e molti ragazzini percorrono il sentiero che
si snoda tra le roverelle sul versante Nord Ovest sino a raggiungere la
sommità coprendo un dislivello di circa mt. 100, per poi percorrere il
crinale della collina offrendo uno stupendo panorama della città. Peccato
che proprio sulla sommità ci sia pure un capanno da caccia regolarmente
in funzione messo a ridosso del sentiero e che in questo periodo, vista
l’apertura della stagione venatoria, rende improponibile il transito, se
non a rischio di rimanere impallinati. Sono stati installati alcuni
cartelli che segnalano la presenza di una postazione da caccia ma che
suona per i non vedenti come una presa per i fondelli. Mi chiedo se gli
assessori competenti, ma non solo loro, sono a conoscenza di questa
situazione, perché se così fosse in caso di incidente malaugurato la loro
leggerezza sarebbe imperdonabile. Giancarlo Steyde Brescia