Notizia del 30/11/2011

Giornale Di Brescia - Deficit Visivo, Un Fondo Da Un Milione Di Euro

Rinnovato fino al 2015 il Protocollo a favore del Centro per
líIntegrazione scolastica, che accoglie 160 alunni

nCentosessanta studenti - 31 interventi diretti in aula con specialisti,
70 consulenze e, per i restanti, servizi a ´sportelloª su richiesta delle
scuole - per il ´Protocollo díintesa - Programma di assistenza
specialistica agli alunni con deficit visivoª rinnovato ieri fino al 31
dicembre 2015 da Provincia, Comune, Ufficio scolastico territoriale, Asl
di Brescia e Vallecamonica-Sebino, ospedali di Brescia, Chiari e
Desenzano, Centro per líIntegrazione scolastica dei Non vedenti e - nuovo
ingresso - dallíUnione italiana ciechi e ipovedenti di Brescia con il
collegato I.Ri.Fo.R (Istituto di ricerca, formazione e riabilitazione).
Il documento prevede un investimento pari a un milione di euro a favore
del Centro per líIntegrazione Scolastica presieduto da Lorenzo Albini: il
75% in capo alla Provincia - rappresentata dallíassessore alle Attivit‡
socio-assistenziali, Aristide Peli - e il 25%, pi˘ la gestione dei locali
della sede, al Comune, come specifica líassessore alla Cultura e
Istruzione, Andrea Arcai. ´Ogni organismo - aggiunge Maria Rosa Raimondi,
dirigente dellíUfficio scolastico territoriale - opera in modo coordinato
secondo le sue competenze, garantendo un ampio raggio díazione e
scongiurando cosÏ sovrapposizioniª. Gli alunni interessati frequentano 95
istituti scolastici distribuiti in ottanta Comuni, con un impegno
formativo e divulgativo da parte di trecento figure (tra docenti,
genitori, assistenti, gruppi classe, scolaresche) per un totale di 1.400
ore annue; il Centro per líIntegrazione si occupa inoltre del
riadattamento dei testi scolastici. LíAsl di Brescia - con la dottoressa
Mariarosaria Venturini - e líAsl di Vallecamonica presieduta dal dottor
Fabio Besozzi Valentini - come pure i plessi ospedalieri con la
dottoressa Alessandra Tiberti per Brescia, il dottor Lucio Dalfini per
Desenzano e il dottor Danilo Gariboldi per Chiari -sono attivi in
percorsi ´di diagnosi, cura e riabilitazioneª volti a fornire sostegno a
disabilit‡ visive e pluridisabilit‡, specie in bambini e ragazzi. Per
Unione Ciechi e I.Ri.Fo.R., infine, la presidente della prima realt‡,
Sandra Inverardi, intende offrire ai ragazzi ´itinerari di acquisizione
di autonomia e senso di normalit‡, guardando allíintegrazione e
allíinclusione a tutti i livelli e in ogni ambitoª. Raffaella Mora