Notizia del 10/12/2011

Giornale Di Brescia - Ciechi, Giornata Tra Festa E Proteste

Il 13 dicembre - ricorrenza di Santa Lucia - annunciato un sit-in davanti alla Prefettura La presidente Inverardi: ripristinare i contributi compensativi cancellati in estateIl 13 dicembre non sar‡ solo il giorno di Santa Lucia, ma anche la 53a Giornata nazionale del Cieco, questí anno dedicata alla promozione del cane guida. Un anniversario con un retrogusto amaro perchË si caratterizzer‡ per una ferma e vigorosa protesta contro le recenti proposte governative che, ove definite nella versione originale, inciderebbero in maniera determinante su una categoria di persone affette da una gravissima forma di disabilit‡. ´Alle 8.30 del 13 dicembre - ha detto la presidente Uici di Brescia Sandra Inverardi - faremo un sit-in nel cortile della prefettura, cosÏ come altre delegazioni dellíUnione italiana ciechi faranno presso tutte le prefetture díItalia, per consegnare successivamente al Prefetto una lettera, destinata al Presidente del Consiglio ed al Ministro dellíInterno, con cui chiediamo lo stralcio dellíart. 10 dellíAc (Atto Camera) 4566 ed il ripristino del contributo compensativo, brutalmente ridotto del 98%ª. Critico anche il direttore nazionale Uici Claudio Romano.´Si vuole fare cassa sulle spese assistenziali e questo comporta una serie di deleghe che passano alle regioni in tema di indennit‡ di accompagnamento, che noi vogliamo difendere non gi‡ per il suo mantenimento, ma anche per evitare disparit‡ di trattamento sul territorio nazionale. Chiediamo inoltre - ha aggiunto Romano - il mantenimento del contributo compensativo destinato alla somministrazione di servizi socio-assistenziali in favore dei disabili visivi, tagliato del 98%. Da 2.065.000 euro a 65.000 e questo demolirebbe, di fatto, tutte le nostre strutture operative sul territorio nazionaleª. Ma Ë anche un momento di festa e di consuntivi ed i consiglieri sezionali Silvia Peroni e Tina Mazzella hanno ricordato le azioni attuate in ambito di prevenzione, ´in particolare la settimana svoltasi in settembre in Franciacorta, dove, dopo 14 anni di collaborazione con il Civile di Brescia - ha detto Silvia Peroni - con un camper attrezzato e con il supporto dellíAzienda ospedaliera ´Mellino Melliniª di Chiari e del suo primario di Oculistica Franco Spedale, abbiamo visitato gratuitamente 226 persone, individuando patologie che, se non trattate per tempo, avrebbero condotto a situazioni anche di estrema gravit‡ª.E non solo questo. ´Nel 2011 abbiamo avviato, grazie alla Fondazione Cariplo - ha aggiunto Tina Mazzella - la digitalizzazione della nastroteca, ricca di oltre 13.000 audiolibri, che, messi online, sono a disposizione degli iscritti al servizioª. Franco Armocida