Vai al contenuto principale della pagina

Contenuto della pagina

UICI, una festa insieme ai volontari

Lo scorso 13 dicembre, in occasione della Festa di Santa Lucia, protettrice di chi ha problemi di vista, lUnione Italiana Ciechi ed Ipovedenti sezione di Brescia ha organizzato, presso la propria sede in via Divisione Tridentina 54 in città, un incontro aperto ai volontari per ringraziarli di quanto fanno e presentare dati e numeri di servizi e iniziative realizzate.

Da sempre l’Uici si avvale di un servizio di volontariato per i propri soci che sono in difficoltà e che non riescono a sbrigare alcune faccende in autonomia, o per essere aiutati nelle manifestazioni aperte alla cittadinanza.

O ancora, per la registrazione di testi di secondo livello.

Difficile sintetizzare in poche parole lo svolgersi della serata: dopo i saluti della presidente Sandra Inverardi e del vicepresidente Paolo Ambrosi, è intervenuto il presidente del Csv Brescia e dell’Auser Brescia, Giovanni Marelli che ha fornito utili informazioni sullo scopo dei centri di servizi per il volontariato e le norme che li regolamentano.

È seguito il saluto della vicepresidente Csv Beatrice Valentini.

Si è posto l’accento sulla formazione, sulla consulenza ai volontari, sulla promozione, sulla buona politica, quella che denuncia ciò che non va, sul fare cultura di relazione, sull’acquisizione di competenze nell’interesse generale dei fruitori, all’interno di una cittadinanza attiva.

Molto densa di significati la lettura a due voci di un testo di Claudia Fabris da parte di Lara Contavalli e Bruno Noris, lettori volontari presso il Centro del Libro Parlato Fratelli Milani di Brescia.

È stata data poi lettura delle relazioni riguardanti i servizi di accompagnamento svolti in questi anni.

Si è passati da 12 a 44 volontari, mentre per la lettura di testi si è verificata una fluttuazione, che durante quest’anno si è stabilizzata sulle 30 unità che hanno registrato 86 libri.

È scaturito un breve dibattito da cui è emerso, da parte di alcuni degli oltre 50 volontari presenti, che chi si mette a disposizione riceve più di quanto dà in termini di appagamento personale e di senso di appartenenza alla società.

«Noi che ci avvaliamo del tempo, delle energie e della generosità di queste persone - ha sottolineato la presidente Sandra Inverardi - vogliamo ribadire il nostro grazie perché, senza di loro, potremmo fare ben poco.

Le porte dell’Uici Brescia sono sempre aperte per accogliere chi voglia conoscere meglio l’associazione e le attività e, magari, diventare parte dei nostri collaboratori».

Con la consegna delle tessere di socio sostenitore ai volontari che più si sono distinti, la serata si è conclusa con un aperitivo e lo scambio degli auguri.

Per info sull’associazione: 030.2209411 o www.uicbs.it.

ANNA TOMASONI

 


2020: 310,17 (limite di reddito: 16.982,49),
2019: 308,93 (limite di reddito: 16.814,34);
PENSIONE CIECHI CIVILI ASSOLUTI (se ricoverati).
2020: 286,81 (limite di reddito: 16.982,49),
2019: 285,66 (limite di reddito: 16.814,34);
PENSIONE CIECHI CIVILI PARZIALI.
2020: 286,81 (limite di reddito: 16.982,49),
2019: 285,66 (limite di reddito: 16.814,34);
PENSIONE INVALIDI CIVILI TOTALI.
2020: 286,81 (limite di reddito: 16.982,49),
2019: 285,66 (limite di reddito: 16.814,34);
ASSEGNO MENSILE INVALIDI CIVILI PARZIALI.
2020: 286,81 (limite di reddito: 4.926,35),
2019: 285,66 (limite di reddito: 4.906,72);
INDENNITA' MENSILE FREQUENZA MINORI.
2020: 286,81 (limite di reddito: 4.926,35),
2019: 285,66 (limite di reddito: 4.906,72);
INDENNITA' ACCOMPAGNAMENTO CIECHI CIVILI ASSOLUTI.
2020: 930,99 (limite di reddito: nessuno),
2019: 921,13 (limite di reddito: nessuno);
INDENNITA' ACCOMPAGNAMENTO INVALIDI CIVILI TOTALI.
2020: 520,29 (limite di reddito: nessuno),
2019: 517,84 (limite di reddito: nessuno);
INDENNITA' SPECIALE CIECHI VENTESIMISTI.
2020: 212,43 (limite di reddito: nessuno),
2019: 210,61 (limite di reddito: nessuno).