Vai al contenuto principale della pagina

Contenuto della pagina

Elezioni associative - Istruzioni per l'uso

ELEZIONI ASSOCIATIVE SEZIONI TERRITORIALI 2020 
ISTRUZIONI PER L'USO 

 

Chi ha diritto di voto 


I soci effettivi maggiorenni e i soci tutori, purché iscritti al 31 dicembre 2019 e in regola con il 
pagamento della quota associativa del 2019 e del 2020. 
I nuovi soci, iscritti nel 2019, anche tra ottobre e dicembre, sempre purché in regola con il 
pagamento della quota 2020. 
Al socio effettivo o tutore moroso, sospeso dall’attività associativa, va comunque inviato l’avviso di 
convocazione all’Assemblea, ma lo stesso, potrà esercitare i diritti di socio solo se sarà in regola con il 
pagamento della quota associativa dell’anno in corso e di eventuali altre annualità pregresse non 
pagate. 
Nei sei mesi antecedenti le elezioni per il rinnovo delle cariche associative, i trasferimenti dei soci 
da una Sezione a un’altra, sono ammessi solo per cambio di residenza o documentati motivi di studio e 
di lavoro. In tutti gli altri casi, essi avranno efficacia solo dal giorno successivo alla proclamazione dei 
nuovi eletti. 

 

Chi ha diritto a essere votato 


Possono essere votati ed eletti alle cariche di Presidente e di Vice Presidente i soci effettivi 
maggiorenni che abbiano maturato almeno due anni continuativi di anzianità associativa al 31 
dicembre 2019, vale a dire, con iscrizione deliberata entro il 30-6-2018. 
Possono essere eletti alla carica di Consigliere i soci che abbiano maturato almeno un anno di 
anzianità associativa al 31 dicembre 2019, vale a dire, con iscrizione deliberata entro il 30-6-2019. 
I soci tutori non possono ricoprire le cariche di Presidente e di Vice Presidente. 
Le persone vedenti maggiorenni possono essere elette nei Consigli delle Sezioni territoriali fino a 
un terzo dei componenti; nei Collegi dei Sindaci senza limitazioni di numero. 
I soci tutori sono esclusi dal computo di un terzo dei componenti. 
Non è eleggibile chi non è in godimento dei diritti civili e politici.
 
Assemblea sezionale 


Deve svolgersi entro il 30 aprile. 
Poiché si deve procedere a elezioni di cariche associative, deve essere diramata comunicazione, con 
mezzi idonei, almeno quaranta giorni prima della data di svolgimento dell’assemblea, salva successiva 
convocazione formale nei tempi previsti dalla norma. 
È convocata dal Presidente della Sezione territoriale ed è valida in prima convocazione quando sia 
presente la metà più uno dei soci effettivi e, in seconda convocazione, qualunque sia il numero degli 
intervenuti. La seconda convocazione può avere luogo anche dopo un’ora dalla prima. 
Deve essere convocata mediante avviso scritto da inviare a tutti i soci, anche se non in regola con 
l’iscrizione. L’avviso, da inviare almeno venti giorni prima della data di svolgimento, dovrà contenere 
l’indicazione del luogo, del giorno, dell’ora della prima e della seconda convocazione, nonché l’ordine 
del giorno dei lavori. 
La data dell’Assemblea Sezionale ordinaria è stabilita dal Consiglio Sezionale o dall’Ufficio di 
Presidenza, su delega del Consiglio stesso. 
L’avviso di convocazione deve indicare una o più persone delegate dal Consiglio Sezionale a 
raccogliere le firme per la presentazione delle candidature, inclusi giorni e orari utili per firmare. 
Il Presidente Nazionale o un suo delegato, il Presidente Regionale o un suo delegato, ha facoltà di 
intervenire all’Assemblea e di prendere la parola. Il nominativo della persona eventualmente delegata 
va comunicato per iscritto al Presidente della Sezione prima dell’inizio dei lavori assembleari. 
L’Assemblea: 
a) elegge, a scrutinio palese, il proprio Presidente e Vice Presidente, tre questori vedenti e 
non meno di cinque scrutinatori, di cui due non vedenti o ipovedenti, purché capaci di 
leggere e scrivere in Braille; 
b) elegge i componenti del Consiglio della Sezione territoriale nella seguente misura: 
 5 componenti nelle Sezioni fino a 250 soci; 
 7 componenti nelle Sezioni fino a 500 soci; 
 9 componenti nelle Sezioni fino a 1.500 soci; 
 11 componenti nelle Sezioni con oltre 1.500 soci; 
c) elegge i delegati al Congresso Nazionale nella seguente misura: 
 un delegato per le sezioni fino a 400 soci;
 
 un delegato ogni 400 soci o frazioni superiori a 200, per la quota di soci da 401 a 
1.200; 
 un delegato ogni 600 soci o frazioni superiori a 300, per la quota eccedente i 
1.200 soci, fino a 3.000 soci; 
 un delegato ogni 800 soci o frazione superiore a 400, per la quota eccedente 
3.000 soci; 
d) elegge i componenti del consiglio regionale di propria spettanza, nella seguente misura: 
 uno per le Sezioni fino a mille soci; 
 due per le Sezioni fino a duemila soci; 
 tre per le sezioni oltre i duemila soci. 
Il Consiglio Regionale di Basilicata, Molise, Umbria è composto dai Presidenti delle Sezioni 
territoriali, componenti di diritto, più i componenti eletti dalle Assemblee delle Sezioni, in numero di 
due per ogni Sezione. La Sezione con il maggior numero di soci elegge un terzo Consigliere 
Regionale. 
Per la definizione del numero di iscritti, si considerano le iscrizioni dei soci in regola con il 
pagamento della quota associativa del 2019, esclusi i nuovi soci iscritti dopo il 30 settembre 2019. 
Il Presidente Sezionale apre i lavori assembleari, certificando, sotto la propria responsabilità, 
l’elenco degli aventi diritto al voto in base alla documentazione agli atti della Sezione. 
La conta dei voti per l’elezione del Presidente dell’Assemblea viene eseguita da tre persone vedenti 
designate dal Presidente Sezionale. 
Il Presidente dell’Assemblea: 
- nomina il Segretario dell’Assemblea; 
- dirige i lavori assembleari; 
- dirime eventuali controversie assembleari; 
- vigila sul buon andamento delle operazioni elettorali; 
- proclama gli eletti; 
- redige il verbale dei lavori assembleari in triplice copia, sotto la sua responsabilità e 
sulla base di un fac simile unico prodotto e reso disponibile dalla Sede Nazionale e 
qui allegato, che sottoscrive in ogni copia. Delle tre copie del verbale la prima 
resterà agli atti della Sezione, la seconda dovrà essere rimessa alla Presidenza 
Nazionale e la terza al Presidente Regionale competente per territorio. 
 
Candidature e liste 


Le candidature sono di norma formalizzate mediante la presentazione e la sottoscrizione di liste. In 
presenza di una sola lista, è consentita la presentazione di candidature al di fuori della lista. Tali 
candidature devono essere presentate e accettate per iscritto prima dell’inizio delle operazioni di voto. 
In caso di presentazione di una o più liste possono essere espresse preferenze per non più di un 
terzo dei componenti da eleggere (arrotondato per difetto), comunque tutti appartenenti alla stessa 
lista. Nel caso di presentazione di una sola lista e di candidature fuori lista le preferenze possono 
essere espresse o per i candidati appartenenti alla lista o per i candidati fuori lista, sempre nel predetto 
limite di un terzo dei componenti da eleggere arrotondato per difetto), ma non per entrambi, a pena di 
nullità della scheda. 
In assenza di liste, ogni socio potrà esprimere libere preferenze fino al numero dei componenti il 
Consiglio o i rappresentanti da eleggere. 
Le liste di candidati devono essere depositate presso la segreteria sezionale entro le ore 12.00 del 
decimo giorno precedente l’Assemblea (es.: data assemblea 29 marzo 2020: termine di presentazione 
ore 12.00 19 marzo 2020). Le liste devono essere sottoscritte presso gli uffici sezionali alla presenza di 
persona specificamente incaricata dal Consiglio Sezionale oppure davanti a un notaio o ad altro 
pubblico ufficiale abilitato. 
Sottoscrittori e candidati, a eccezione dei candidati vedenti, devono essere soci in regola con il 
tesseramento 2020 all’atto rispettivamente della sottoscrizione di presentazione e dell’accettazione 
della candidatura. 
Le liste devono essere sottoscritte: 
 per le Sezioni fino a 250 soci da almeno 10 soci; 
 per le Sezioni fino a 500 soci da almeno 15 soci; 
 per le Sezioni fino a 1500 soci da almeno 20 soci; 
 per le Sezioni con oltre 1.500 soci da almeno 30 soci. 
La lista deve comprendere un numero di candidati non superiore al numero dei Consiglieri da 
eleggere, aumentato di un terzo e non inferiore ai due terzi, come segue: 
- Consiglio di cinque componenti: 3 – 7 
- Consiglio di sette componenti: 5 – 9 
- Consiglio di nove componenti: 6 – 12
 
- Consiglio di undici componenti: 7 – 15 
Nella formazione delle liste deve essere assicurata la rappresentanza di genere in misura non 
inferiore a un terzo dei candidati. Per il calcolo, il totale dei candidati va diviso per tre e arrotondato 
per eccesso). 
Non è ammesso candidarsi in più liste. 
Per ciascuna lista va nominato un rappresentante di lista. 
Le eventuali candidature singole vanno presentate al Presidente della Sezione, coadiuvato dal 
segretario sezionale o da altra persona incaricata dal Consiglio Sezionale, anche in sede di Assemblea, 
ma prima dell’inizio delle operazioni di voto,. 
L’ammissibilità di tali candidature, una volta accettate per iscritto dai candidati, è disposta dal 
Presidente dell’Assemblea.. In caso di contestazione, decide l’Assemblea a scrutinio palese. 
Le liste regolarmente presentate, sono numerate per sorteggio alla scadenza dei termini di 
presentazione. 
Come si vota 
Per votare, ciascun socio votante può, a propria scelta, avvalersi della scrittura in Braille o di quella 
usuale, cosiddetta in “nero”. 
Può inoltre avvalersi di un assistente personale in cabina. Il presidente del seggio deve assicurare 
che ciascun assistente non assista più di due votanti. 
Le schede dovranno essere di dimensioni e colori diversi per ciascun tipo di votazione e recare la 
scritta “Elezioni per…” seguita dalla denominazione dell’organo o dei rappresentanti da eleggere. 
Sotto la responsabilità del Presidente dell’Assemblea, le votazioni devono garantire tassativamente 
la segretezza del voto e la libertà dell’elettore. 
Il Presidente del collegio scrutinante, prima dell’inizio delle operazioni di voto, comunica in 
Assemblea il numero delle liste e i nominativi dei candidati di ciascuna lista. 
In ogni cabina devono essere presenti i nominativi dei candidati e i numeri delle liste, in Braille e a 
caratteri ingranditi. 
Il Presidente dell’Assemblea garantirà la libertà dell’elettore, evitando azioni di disturbo nelle 
adiacenze del seggio e allontanando eventuali disturbatori durante le operazioni di voto. 
Spoglio delle schede e attribuzione di voti e preferenze 
Nullità totale della scheda votata
 
La scheda è annullata totalmente nei seguenti casi: 
a) quando presenta scritture o segni tali da far ritenere in modo inoppugnabile che 
l’elettore abbia voluto far riconoscere il proprio voto; 
b) quando la volontà dell’elettore si è manifestata in modo non univoco e non c’è 
possibilità, nemmeno attraverso il voto di preferenza, di identificare né il candidato 
alla carica, né la lista di candidati Consiglieri prescelti; 
c) nel caso siano espresse più preferenze di quanto consentito, ovvero preferenze per 
persone non candidate, ovvero preferenze per candidati di liste diverse. 
Nullità delle preferenze espresse 
I voti di preferenza dovranno rispecchiare le proporzioni relative alla parità di genere, in ragione di 
almeno un terzo e due terzi con cifre decimali arrotondate per eccesso. In caso contrario, tutte le 
preferenze devono considerarsi nulle. 
La nullità di singoli voti di preferenza non annulla il voto alla lista. 
Al contrario, la nullità del voto di lista determina, in ogni caso, la nullità dei voti di preferenza. 
Conta dei voti e assegnazione dei seggi 
Occorre procedere in modo distinto a una conta dei voti ottenuti dalla lista e dei voti ottenuti dai 
singoli candidati all’interno della lista. Un voto alla lista si somma ai voti di lista, ma non assegna 
alcuna preferenza. 
I voti ottenuti dalla lista determinano il numero di seggi conquistati, mentre i voti di preferenza 
serviranno a indicare quali candidati di quella lista risulteranno eletti. 
I seggi vengono ripartiti con il metodo maggioritario, nel modo seguente: 
a) in assenza di liste, i seggi vengono ripartiti secondo la graduatoria compilata in base alle 
preferenze espresse; 
b) in presenza di una sola lista e di candidature fuori lista, la lista ottiene un numero di seggi 
proporzionale ai voti ottenuti e comunque non meno dei due terzi dei componenti da 
eleggere. I rimanenti seggi vengono attribuiti in base alla graduatoria delle preferenze fuori 
lista; 
c) in presenza di due liste, i seggi vengono ripartiti proporzionalmente ai voti, ma con riserva 
di un minimo dei due terzi dei seggi per la lista maggioritaria;

d) in presenza di più di due liste, i seggi vengono ripartiti proporzionalmente in base ai voti 
ottenuti da ciascuna lista. Alla lista che ha ottenuto il maggior numero di voti sono 
comunque riservati i due terzi dei seggi. I seggi restanti sono ripartiti solo fra le altre liste. 
In caso di parità di voti, risulta eletto il più anziano per appartenenza continuativa all’Unione. 
In caso di ulteriore parità, risulta eletto il più anziano di età. 
L’anzianità associativa si calcola dalla data di iscrizione, considerando solo gli anni per i quali è 
stata pagata la quota associativa, ancorché in ritardo. 
A pena di decadenza, entro otto giorni dalla proclamazione, gli eletti devono dichiarare per iscritto 
la loro accettazione dell’elezione e il possesso dei diritti civili e politici. 
L’assunzione delle funzioni nel termine di cui sopra equivale ad accettazione tacita della carica. 
Incompatibilità 
I Consiglieri Nazionali eletti dal Congresso non possono ricoprire la carica di Presidente o di Vice 
Presidente sia Regionale sia Sezionale. 
I Consiglieri eletti dall’Assemblea dei soci nel Consiglio Regionale non possono ricoprire le cariche 
di Presidente, Vice Presidente e Consigliere Delegato della Sezione territoriale. 
I Presidenti Regionali e i Presidenti Sezionali non possono ricoprire la medesima carica per più di 
tre mandati completi consecutivi. Un mandato si intende completo quando il componente lo abbia 
ricoperto ininterrottamente per un tempo superiore alla metà dei giorni di durata statutaria dell’organo. 
I nominativi dei delegati al Congresso eletti dalle Assemblee e i relativi recapiti completi, nonché 
quelli degli altri soci che abbiano riportato voti nelle elezioni dei delegati al congresso, devono essere 
comunicati dai Presidenti Sezionali, sotto la propria personale responsabilità, ai Presidenti Regionali e 
alla Presidenza Nazionale, entro dieci giorni dallo svolgimento dell’Assemblea, unitamente 
all’indicazione numerica dei soci in regola con il tesseramento sociale al 31 dicembre 2019.
Allegato 
VERBALE ASSEMBLEA ORDINARIA DELLA SEZIONE TERRITORIALE DI _________ 
L’anno _________ il giorno ______________ del mese di _______________ alle ore __________, 
presso la sede ________, espressamente convocata come da nota prot. n ___, si è riunita in via 
ordinaria in seconda convocazione l’Assemblea della Sezione territoriale di ____ dell’Unione Italiana 
dei Ciechi e degli Ipovedenti Onlus, per trattare e deliberare sul seguente 
ORDINE DEL GIORNO 
1. elezione a scrutinio palese del Presidente e del Vice Presidente dell’Assemblea, 
2. elezione a scrutinio palese di tre questori vedenti e non meno di cinque scrutinatori di cui 
due non vedenti, o ipovedenti dei quali risulta accertata la conoscenza del sistema Braille, 
3. approvazione della relazione annuale e del bilancio consuntivo dell’esercizio finanziario 
______, 
4. approvazione della relazione programmatica e del budget previsionale dell’esercizio 
finanziario ______, 
5. elezione di 
a) n. _____ componenti del Consiglio della Sezione territoriale, 
b) n. _____ rappresentanti presso il Consiglio Regionale, 
c) n. _____ delegati al Congresso Nazionale, 
6. varie ed eventuali. 
Il Presidente Sezionale, constatata la regolarità della convocazione e della riunione, dichiara aperta la 
seduta alle ore ____ e dà inizio ai lavori assembleari, certificando, sotto la propria responsabilità, 
l’elenco dei Soci in regola con il tesseramento e aventi diritto al voto in base alla documentazione agli 
atti della Sezione (copia dell’elenco degli aventi diritto al voto è allegata al presente verbale, ai sensi 
dell’art. 19, commi 1 e 8, del Regolamento Generale e ne costituisce parte integrante). 
Si dà atto che copia della medesima documentazione è a disposizione dei seggi elettorali per le 
opportune operazioni di verifica. 
Presenziano ai lavori assembleari i soci onorari _____ e, in qualità di delegato del Presidente 
Nazionale, ecc. ______ 
Si passa al punto 1 all’ordine del giorno: elezione a scrutinio palese del Presidente e del Vice 
Presidente dell’Assemblea.
 
Sul punto l’Assemblea procede all’elezione del Presidente dell’Assemblea per alzata di mano. 
Per la conta dei voti il Presidente Sezionale designa le seguenti persone vedenti: _________ 
Il Presidente Sezionale propone di eleggere _____ come Presidente dell’Assemblea e ______ come 
Vice Presidente. 
I risultati della votazione sono i seguenti: 
votanti _______ 
favorevoli _______ 
contrari _______ 
astenuti _______ 
Risulta, pertanto, eletto quale Presidente dell’Assemblea il sig. _______ il quale assume la presidenza 
e nomina il segretario dell’assemblea nella persona di ___________. 
Si passa all’elezione, con analoghe modalità, del Vice Presidente dell’Assemblea. 
I risultati della votazione sono i seguenti: 
votanti _______ 
favorevoli _______ 
contrari _______ 
astenuti _______ 
Risulta, pertanto ,eletto quale Presidente dell’Assemblea il sig. ______. 
Si passa, quindi, al punto 2 all’ordine del giorno: elezione di tre questori vedenti e non meno di cinque 
scrutinatori di cui due non vedenti, o ipovedenti, purché a conoscenza del sistema Braille. 
L’Assemblea procede alla votazione per alzata di mano. 
Come questori vedenti vengono eletti ____ (voti___) 
Si passa alla elezione di cinque scrutinatori, che risultano essere i seguenti _____ (voti ____), di cui 
____ non vedenti /ipovedenti a conoscenza del Braille, che assumono seduta stante le funzioni. 
Presidente del seggio elettorale viene nominato, da parte del Presidente dell’Assemblea, il sig. __ 
Si passa alla trattazione del punto 3 all’ordine del giorno: approvazione della relazione annuale e del 
bilancio consuntivo dell’esercizio finanziario ______ 
Viene illustrato brevemente il contenuto della relazione sull’attività svolta nell’anno ______ già resa 
disponibile ai soci ai sensi dell’art. 19, commi 5 e 6, del Regolamento Generale. 
Si apre il dibattito e si registrano i seguenti interventi, concordati in non più di ____ minuti per 
ciascuno. 
________ 
Conclusi gli interventi, viene adottata la seguente
 
Deliberazione n. 
Oggetto: Relazione annuale ____ - Bilancio consuntivo ____ - Approvazione 
L’Assemblea della Sezione territoriale UICI di ____ 
Preso atto 
della proposta di Relazione per l’anno ___ predisposta dagli organi sezionali e resa disponibile ai soci 
ai sensi dell’art. 19, commi 5 e 6, del Regolamento Generale; 
Viste 
le modifiche apportate a seguito dell’approfondito dibattito, anche sulla scorta delle proposte 
pervenute da ___; 
Preso atto 
della proposta di bilancio preventivo per l’esercizio finanziario ______ presentata dal Consiglio 
Sezionale, anch’essa resa disponibile ai sensi delle norme richiamate; 
Preso atto 
della seguente relazione sulla proposta di bilancio: 
______ 
Preso atto 
del parere espresso sulla proposta di Bilancio dall’Organo di revisione legale dei conti in data _____; 
Udita 
la relazione del Presidente ____, 
delibera 
1) di approvare la Relazione per l’anno ____ nel testo seguente: 
____ 
2) di approvare il bilancio consuntivo dell’esercizio finanziario _____ nella seguente 
formulazione: 
______ 
Il provvedimento, messo ai voti per alzata di mano, viene approvato con i seguenti voti: 
Favorevoli_____ 
Contrari_______ 
Astenuti_______ 
Si passa al punto n. 4.all’ordine del giorno: approvazione della relazione programmatica e del budget 
di previsione per l’esercizio finanziario ______ 
Viene illustrato brevemente il contenuto della relazione sull’attività svolta nell’anno ______ già resa 
disponibile ai soci ai sensi dell’art. 19, commi 5 e 6, del Regolamento Generale.
 
Si apre il dibattito e si registrano i seguenti interventi, concordati in non più di ____ minuti per 
ciascuno. 
______ 
Sul punto l’Assemblea assume il seguente provvedimento: 
Deliberazione n……. 
Oggetto: Relazione programmatica anno____ - Budget di previsione anno_____ - Approvazione 
L’Assemblea della Sezione territoriale UCI di_____ 
Vista 
la bozza di Relazione programmatica predisposta dagli organi sezionali e resa disponibile ai sensi 
dell’art. 19, commi 5 e 6, del Regolamento Generale; 
Vista 
la proposta di budget previsionale per l’esercizio finanziario _____ presentata dal Consiglio Sezionale 
anch’essa resa disponibile ai sensi delle norme richiamate; 
Preso atto 
della seguente relazione sulla proposta di budget previsionale: 
_______ 
Preso atto 
del parere espresso dall’Organo di revisione legale dei conti in data _____; 
delibera 
1) di approvare la Relazione programmatica per l’anno ____nel seguente testo: 
_______ 
2) di approvare il budget di previsione dell’esercizio finanziario ____ nella seguente 
formulazione: 
________ 
Il provvedimento, così formulato e impostato, messo ai voti, viene approvato con i seguenti voti: 
Favorevoli_____ 
Contrari_______ 
Astenuti_______ 
Si passa al punto n.5 all’ordine del giorno concernente la elezione di: 
a) n. _____ componenti del Consiglio della Sezione territoriale, 
b) n. _____ rappresentanti presso il Consiglio Regionale, 
c) n. _____ delegati al Congresso Nazionale.
12 
Il Presidente dell’Assemblea informa che, ai sensi dell’art. 25, commi 46 e seguenti, del Regolamento 
Generale, sono/non sono state regolarmente presentate n. _____liste di candidati per l’elezione del 
Consiglio Sezionale. 
Inoltre sono state presentate n. _____ candidature individuali, accettate per iscritto prima dell’inizio 
delle operazioni di voto. 
Eventuali candidature non accettate sono risultate le seguenti ____, per le seguenti motivazioni _____ 
Le liste predette sono state numerate come segue per sorteggio tenutosi alle ore ____ 
Il Presidente dell’Assemblea informa, inoltre, che, ai sensi dell’art. 16, commi 1 e 2, devono essere 
eletti n. _____ componenti del Consiglio Regionale ______, carica per la quale sono state presentate n. 
_____ candidature individuali, accettate per iscritto prima dell’inizio delle operazioni di voto. 
Eventuali candidature non accettate sono risultate le seguenti ____, per le seguenti motivazioni _____ 
Il Presidente dell’Assemblea, in base alla documentazione già acclusa agli atti di ufficio dalla quale 
risulta che il numero dei soci della Sezione alla data del 31.12.2019 è pari a ____ , dà atto che, ai sensi 
dell’art. 19, comma 3, lett. d) dello statuto Sociale, l’Assemblea deve eleggere n. ____ delegati al 
Congresso Nazionale. 
Il Presidente informa che, ai sensi dell’art. 25 del Regolamento Generale, sono state presentate n. 
_____ candidature individuali, accettate per iscritto prima dell’inizio delle operazioni di voto. 
Eventuali candidature non accettate sono risultate le seguenti ____, per le seguenti motivazioni _____ 
Il Presidente dà, quindi, lettura delle norme che disciplinano le elezioni, la presentazione delle liste e le 
attribuzioni dei seggi, contenute nell’art. 25 del Regolamento Generale. 
Ricorda che sono state predisposte schede di colori e dimensioni diversi, sia in Braille che in nero, per 
le varie elezioni e in particolare: 
colore _____ per elezioni del Consiglio Sezionale 
colore _____ per le elezioni dei componenti il Consiglio Regionale 
colore _____ per le elezioni dei delegati al Congresso Nazionale 
Il Presidente del collegio scrutinante dà lettura in Assemblea dei nominativi contenuti in ciascuna lista 
ed il relativo numero della stessa, oltre ai nominativi degli altri candidati alle varie cariche. 
Il Presidente dell’Assemblea, aprendo il dibattito per le dichiarazioni di voto e per la presentazione dei 
candidati, concede per ciascun intervento n. ____minuti. 
Si succedono, quindi, i seguenti interventi _____ 
Le operazioni di voto hanno inizio alle ore ____, momento a partire dal quale non potranno più essere 
accettate candidature. 
Le operazioni di voto si svolgono con regolarità e hanno termine alle ore ___
13 
Il seggio elettorale, nelle persone prima indicate, inizia seduta stante le operazioni di scrutinio 
pubblicamente nella sala di adunanza dell’Assemblea. 
Al termine dello scrutinio, il Presidente di seggio comunica il risultato della votazione come segue: 
votanti: _____ 
schede valide: _____ 
schede bianche: _____ 
schede nulle: _____ 
Hanno riportato voti: 
Voti di Lista ______ 
Preferenze di lista _____ 
Voti individuali _____ 
Si passa dunque all’attribuzione dei seggi ai sensi dell’art. 25, comma 44, del Regolamento Generale. 
Pertanto, i seggi assegnati risultano essere i seguenti: 
-
-
Dopo aver dato lettura dei risultati elettorali, il Presidente dell’Assemblea dichiara eletti Consiglieri 
della Sezione territoriale UICI di ____ i soci : 
-
-
Si procede, quindi, allo spoglio delle schede per l’elezione dei componenti il Consiglio Regionale 
____ 
Il risultato è il seguente 
votanti: ______ 
schede valide: ______ 
schede bianche: ______ 
schede nulle: ______ 
Hanno riportato voti: 
-
-
Risultano, pertanto, eletti componenti effettivi il Consiglio Regionale ____ i sigg._____ 
Si procede, quindi, allo spoglio delle schede per l’elezione dei Delegati al Congresso Nazionale. 
Una volta terminate le operazioni di scrutinio pubblico condotto dal seggio elettorale, il Presidente di 
seggio comunica il risultato della votazione come segue:
 
votanti: _____ 
schede valide: _____ 
schede bianche: _____ 
schede nulle: _____ 
Hanno riportato voti i seguenti candidati: 
_____ 
_____ 
_____ 
Dopo aver dato lettura dei risultati elettorali, il Presidente dell’Assemblea dichiara eletti come 
Delegati della Sezione territoriale UICI di ____ al Congresso Nazionale i soci effettivi: 
-
-
Di tutte le procedure elettorali si dà dettagliatamente conto nel verbale di seggio che, accluso al 
presente verbale, ne costituisce parte integrante e sostanziale. 
Il Presidente dell’Assemblea, rilevato che sono stati esauriti gli argomenti all’ordine del giorno, 
dichiara chiusi i lavori assembleari alle ore ____ 
Firma il Presidente dell’Assemblea 
Firma il Segretario dell’Assemblea 
(triplice copia)