Vai al contenuto principale della pagina

Contenuto della pagina

Bando per la selezione di 756 operatori volontari da impiegare in progetti di servizio civile per l’accompagnamento dei grandi invalidi e dei ciechi civili

 
 
Bando per la selezione di 756 operatori volontari da impiegare in progetti di servizio civile per l’accompagnamento dei grandi invalidi e dei ciechi civili 
 
 
“L’Unione italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS - Sezione provinciale di Brescia, con sede in Via Divisione Tridentina 54, tel. 030/2209411, in relazione al “Bando per la selezione di 756 operatori volontari da impiegare in progetti di servizio civile per l’accompagnamento dei grandi invalidi e dei ciechi civili” pubblicato sul sito Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale mette a concorso n. 1 posto per n. 1 volontario da destinare alla realizzazione del progetto denominato “Progetto autonomia – Brescia”. 
Ciascun giovane può presentare una sola domanda di partecipazione al bando e per un solo progetto sul territorio nazionale. 
L’avvio in servizio verrà successivamente stabilito e comunicato dal Dipartimento, ma dovrà in ogni caso avvenire entro il 10 Dicembre 2021. 
Il volontario selezionato sarà chiamato a sottoscrivere con il Dipartimento un contratto che fissa in € 439,50 l’assegno mensile per lo svolgimento del servizio. Le somme spettanti ai volontari sono corrisposte direttamente dal Dipartimento. 
Per i volontari è prevista una assicurazione relativa ai rischi connessi allo svolgimento del servizio stipulata dal Dipartimento. 
Al termine del servizio al volontario verrà rilasciato dal Dipartimento un attestato di espletamento del servizio civile redatto sulla base dei dati forniti dall’ente. 

Mansioni del volontario 

Il volontario dovrà assicurare l’accompagnamento del beneficiario, residente nel comune di Brescia, al rispettivo posto di lavoro partendo dalla sua abitazione e garantendone il riaccompagnamento a casa, a piedi o con i mezzi pubblici. 
Il volontario dovrà, inoltre, rendersi disponibile ad un orario flessibile che consenta la programmazione di accompagnamenti concordati per lo svolgimento di commissioni ordinarie (es. spesa al supermercato) o per l’espletamento di visite/interventi di carattere sanitario o di attività sociali. 
Tale servizio si espleta dal lunedì al sabato mattina, secondo i rispettivi orari di lavoro per un totale di 25 ore settimanali per 12 mesi. 
Eccezionalmente e previo assenso del volontario, per consentire la partecipazione a convegni ed eventi formativi inerenti la professionalità del richiedente, sarà possibile concordare l’estensione del servizio di accompagnamento alle giornate di sabato pomeriggio e domenica, compensando con un recupero infrasettimanale. 

Requisiti di ammissione

Per l’ammissione alla selezione è richiesto il possesso dei seguenti requisiti: 

a) cittadinanza italiana, ovvero di uno degli Stati membri dell’Unione Europea, ovvero di un Paese extra UE purché il candidato sia regolarmente soggiornante in Italia; 

b) aver compiuto il diciottesimo anno di età e non aver superato il ventottesimo anno di età (28 anni e 364 giorni) alla data di presentazione della domanda; 

c) non aver riportato condanna anche non definitiva alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo ovvero ad una pena della reclusione anche di entità inferiore per un delitto contro la persona o concernente detenzione, uso, porto, trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materie esplodenti, ovvero per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici o di criminalità organizzata. 

I requisiti di partecipazione devono essere posseduti alla data di presentazione della domanda e, ad eccezione del limite di età, mantenuti sino al termine del servizio. 

Non possono presentare domanda i giovani che: 

- appartengono ai corpi militari e alle forze di polizia; 

- abbiano interrotto il servizio prima della scadenza prevista, salvo le eccezioni previste dall’articolo 2 del bando in oggetto. 

Presentazione delle domande

Gli aspiranti operatori volontari dovranno presentare la domanda di partecipazione esclusivamente attraverso la piattaforma “Domanda on Line” (DOL) raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it
Le domande di partecipazione devono essere presentate 
entro e non oltre le ore 15.00 del 30 luglio 2021
Per accedere ai servizi di compilazione e presentazione domanda sulla piattaforma DOL occorre che il candidato sia riconosciuto dal sistema. 

In particolare: 

1 - i cittadini italiani residenti in Italia o all’estero possono accedervi esclusivamente con SPID di livello di sicurezza 2. 
Il Sistema Pubblico di Identità Digitale. Sul sito dell’Agenzia per l’Italia Digitale www.agid.gov.it/it/piattaforme/spid sono disponibili tutte le informazioni su cosa è SPID, quali servizi offre e come si richiede. 

2 - i cittadini di Paesi appartenenti all’Unione europea e gli stranieri regolarmente soggiornanti in Italia, se non avessero la disponibilità di acquisire lo SPID, potranno accedere ai servizi della piattaforma DOL attraverso apposite credenziali da richiedere al Dipartimento, secondo una procedura disponibile sulla home page della piattaforma stessa. 

Procedure selettive 

La selezione verrà effettuata attraverso la valutazione dei titoli e delle esperienze curricolari alla quale seguirà un colloquio 
L’ente pubblicherà nella home page del proprio sito internet, il calendario di convocazione ai colloqui almeno 10 giorni prima del loro inizio. 
I colloqui di selezione verranno effettuati entro e non oltre il 6 Settembre 2021. 
La pubblicazione del calendario ha valore di notifica della convocazione a tutti gli effetti di legge e il candidato che, pur avendo inoltrato la domanda, non si presenta al colloquio nei giorni stabiliti senza giustificato motivo è escluso dalla selezione per non aver completato la relativa procedura. 
I candidati si attengono alle indicazioni fornite dall’ente medesimo in ordine ai tempi, ai luoghi e alle modalità delle procedure selettive, che in ogni caso sono effettuate in lingua italiana. 
 
In considerazione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 tuttora in corso, laddove poi non ci fossero le condizioni di svolgere le prove in presenza, 

i colloqui potranno essere realizzati dalle Commissioni anche in modalità online 

 in deroga a quanto stabilito dai sistemi accreditati. 

L’ente, terminate le procedure selettive, compila la graduatoria dei candidati.